Le sue opere, il mio pensiero…

Credo che quelle sensazioni interiori che ognuno di noi prova semplicemente vivendo, hanno un solo modo per essere comunicate all’esterno: tramite una forma d’arte. E’ bello sentire quanto un autore, un pittore, uno scultore mette di suo nella creazione di ogni sua opera. Se osserviamo bene troviamo sofferenza, colori, rabbia, felicità, stupore o semplicemente passione. Ce ne accorgiamo perché quell’opera sa parlarci con la stessa intensità con la quale è stata creata. Questo è quello che percepisco osservando i quadri di Alessia Pignatelli. Quelle lunghe ed armoniche scie di colori vibrano del suono del pennello mentre la materia si modella creando rilievi e onde di fantasie sempre vive. Seppure lo stile naturale della sua pittura sia l’astrattismo, l’osservatore è costantemente proiettato in un vortice di vita estrema, di colori e positività, di sensazioni che si lasciano fruire morbide come se fossero zampilli di vita. Ogni opera ha una vita a sé, mai banale e mai scontata. La cadenza dei tratti è lineare e pura, tutte le proporzioni sapientemente distribuite e l’armonia delle sfumature rende il risultato godibile fino nei minimi dettagli. Non conta dare una forma alle emozioni, conta saperle trasmettere.

Alessio Masciulli (scrittore)

 

I commenti sono chiusi